Ucraina: telefonata Obama-Merkel – Ukraine: phone call between Obama and Merkel

Telefonata Obama-Merkel

Il presidente americano Barack Obama ha salutato venerdì le “posizioni coordinate” dell’Unione europea e degli stati Uniti di fronte alla Russia nella crisi ucraina, nel corso di una telefonata con la cancelliera tedesca Angela Merkel. Un comunicato della Casa Bianca riferisce che Obama e Merkel si sono trovati d’accordo “sulla necessità per la Russia di ritirare le sue forze, di autorizzare il dispiegamento di osservatori internazionali e di controllori dei diritti dell’uomo in Crimea e di sostenere elezioni libere e corrette a maggio”. I due leader, prosegue la nota, “hanno evocato la necessità per la Russia di accettare rapidamente la formazione di un gruppo di contatto che condurrà il dialogo fra l’Ucraina e la Russia, per migliorare la situazione e per restaurare l’integrità territoriale dell’Ucraina“.

Affondata nave russa

E mentre diventa sempre più bollente la nuova Guerra Fredda tra Occidente e Russia, e a Mosca in 65.000 inneggiano alla Crimea russa, è guerra di propaganda tra Kiev e Simferopoli. L’ultimo episodio di una lunga sequela di annunci e smentite riguarda una nave russa affondata volontariamente dai marinai della Flotta del Mar Nero. Ieri l’agenzia Unian di Kiev aveva detto, destando molto clamore, che l’affondamento era avvenuto nelle acque del porto di Sebastopoli per impedire alla “flotta ucraina di uscire”. Ma i vascelli di Kiev a Sebastopoli sono soltanto due, e anche piccoli in confronto alle navi da battaglia russe, decine, ancorate nella rada. Oggi fonti della Marina russa a Sebastopoli hanno seccamente smentito, del resto il porto è sì bloccato, ma da una gigantesca nave da guerra. “La nave è stata fatta colare a picco a Donoslav, nei pressi di Evpatoria”, circa 120 km a nord di Sebastopoli, hanno spiegato le fonti militari russe. Qualche giorno fa si da Kiev si era anche parlato di un assalto a una base missilistica da parte delle forze speciali: chi è andato a verificare, o ha contattato telefonicamente qualche militare filo-Kiev, non ha però notato la presenza di alcun soldato. Mentre oggi l’arrivo di una nave Usa nel Mar Nero per esercitazioni ha dato spago al tam tam dei filo-russi a Sebastopoli: “Gli americani hanno mandato una portaerei nelle nostre acque”.  E’ la guerra, per ora solo di propaganda. Non sono tanti quelli che pensino rimarrà tutto così.

#escidallagabbia

______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Obama-Merkel

U.S. President Barack Obama Friday hailed the “coordinated positions” of the European Union and of the United States in front of Russia in the Ukrainian crisis, during a phone call with German Chancellor Angela Merkel. A statement from the White House reported that Obama and Merkel have agreed “on the need for Russia to withdraw its forces, to authorize the deployment of international observers and controllers of human rights in the Crimea, and to support free elections and correct in May. “The two leaders, the note continues, “have evoked the need for Russia to accept quickly the formation of a contact group that will lead the dialogue between Ukraine and Russia, to improve the situation and to restore the territorial integrity of ‘Ukraine. ”

Sunken Russian ship

And as it becomes the hot new Cold War between the West and Russia , and in Moscow at 65,000 , lauding the Russian Crimea , is the propaganda war between Kiev and Simferopol . The latest episode of a long series of announcements and denials for a Russian ship deliberately sunk by the sailors of the Black Sea Fleet Yesterday the agency UNIAN Kiev had said , arousing much fanfare , that the sinking had occurred in the waters of the harbor Sevastopol to prevent the ” Ukrainian fleet to get out .” But the vessels of Kiev to Sevastopol are only two, and even small in comparison to the Russian battleships , tens, anchored in the harbor. Today sources of the Russian Navy in Sevastopol have flatly denied this, the rest of the port is blocked yes , but by a giant warship. ” The ship was made to sink in Donoslav , near Evpatoria ,” about 120 miles north of Sebastopol , Russian military sources have said . A few days ago, from Kiev had also talked about an assault on a missile base by special forces : who went to check, or phoned a few pro- military Kiev , it has not noticed the presence of any soldier . While today the arrival of a U.S. ship in the Black Sea for exercises has given string to the tom-tom of the pro- Russians in Sevastopol : ” The Americans have sent an aircraft carrier in our waters .” And ‘ the war , for now just propaganda . There are many who think everything will remain so .

#escidallagabbia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...