Ucraina: Onu vs Russia

Il russo è diventato la lingua ufficiale a Sebastopoli; il premier ucraino Yatseniuk sarà al Consiglio di Sicurezza dell’Onu. Intanto è braccio di ferro alle Nazioni Unite dove si rinnova l’appello alla Russia perché accantoni il referendum. Banca Mondiale pronta ad elargire tre miliardi di dollari a Kiev

Non arretra Mosca sulla questione Ucraina. E nella riunione dell’Onu è braccio di ferro. “Abbiamo rinnovato l’appello alla Russia a negoziare e a trovare una soluzione politica, altrimenti ci saranno conseguenze sul piano internazionale”, ha detto l’ambasciatore francese, Gerard Araud. Viene chiesto cioè alla Russia di accantonare il referendum sulla secessione della Crimea. Appello non accolto: nel corso della riunione tra i quindici del Consiglio di sicurezza, ha raccontato il diplomatico francese, il delegato di Mosca ha infatti ribadito che il referendum per la possibile annessione della Crimea alla Russia è “logico”. In linea con quanto già espresso dal presidente Putin nelle telefonate con i leader europei. Secondo fonti diplomatiche ha preso le distanze dalla Russia – ora sempre più isolata- anche la Cina che nella riunione dei quindici ha detto che la sovranità territoriale dell’Ucraina va rispettata. Il primo ministro ad interim dell’Ucraina, Arseniy Yatseniuk, giovedì sarà alle Nazioni Unite a New York per incontrare proprio i membri del Consiglio di Sicurezza. Da Kiev Yatseniuk fa sapere: “Non cederemo nemmeno un centimetro alla Russia”

Russo lingua ufficiale a Sebastopoli

Intanto rimane alta la tensione in Crimea. A Sebastopoli il russo è diventato la lingua ufficiale per tutti i documenti. “In conformità con le norme di legge internazionali, tenuto conto che la lingua russa è la principale per la maggior parte della popolazione della città, l’amministrazione di Sebastopoli ha deciso di usarla come lingua ufficiale in tutti i documenti in circolazione”, si legge nella risoluzione firmata dall’amministrazione locale. A Sebastopoli, oltre il 70 per cento della popolazione è russofona.

Soldati filorussi occupano ospedali e aeroporto a Simferopoli

A Sinferopoli dopo diverse ore di ritardi e informazioni confuse da parte delle compagnie di linea, che avevano parlato di un blocco dello spazio aereo e di voci di uomini armati all’interno della torre di controllo, sembre essere ripreso il traffico aereo. Una trentina di uomini armati filorussi ha anche occupato il principale ospedale militare a Simferopoli.

Banca Mondiale: tre miliardi di aiuti

“Ci stiamo impegnando a sostenere il popolo ucraino in questo momento difficile e auspichiamo che la situazione nel Paese si stabilizzi presto”, ha detto il presidente della Banca Mondiale Jim Yong Kim. Sarebbero in arrivo tre miliardi di euro a sostegno del processo di riforme.

Nato: aerei radar sopra Polonia e Romania

La Nato, intanto, ha deciso di far alzare in volo i suoi aerei radar sui cieli di Polonia e Romania per “monitorare la crisi in Ucraina”, precisando che i voli di ricognizione degli Awacs saranno “esclusivamente” sul territorio dell’Alleanza.

Etnia tatara in Crimea: “Boicotteremo il referendum”

“Boicotteremo il referendum”, ha fatto invece fatto sapere Andrei Krisko, presidente della sezione crimeana, che rappresenta il principale gruppo dell’etnia tatara in Crimea in una conferenza stampa a Simferopoli. “Non vogliamo l’annessione alla Russia”, ha detto, e “non accetteremo il risultato perché la consultazione non ha regole chiare”.

#escidallagabbia

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

The Russian became the official language in Sevastopol, the Ukrainian prime minister Yatseniuk will be at the UN Security Council. Meanwhile, tug of war at the United Nations where we again call upon Russia to shelve the referendum. World Bank ready to donate three billion dollars in Kiev

Moscow does not step back on the issue Ukraine. And in the UN meeting is arm wrestling. ” We have renewed the appeal to Russia to negotiate and find a political solution , otherwise there will be consequences at the international level ,” said the French ambassador , Gerard Araud . That is being asked Russia to shelve the referendum on the secession of the Crimea. Appeals not accepted : the meeting between the fifteen Security Council , told the French diplomat , the director of Moscow has indeed confirmed that the referendum on the possible annexation of the Crimea to Russia is ” logical .” In line with what was stated by President Putin in phone calls with European leaders . According to diplomatic sources, has distanced itself from Russia – now increasingly isolated – even China , at the meeting of the fifteen said that Ukraine’s territorial sovereignty must be respected. The interim prime minister of Ukraine, Arseniy Yatseniuk , Thursday will be at the United Nations in New York to meet with their members of the Security Council . From Kiev Yatseniuk tells : ” We will not give even an inch to Russia”.

Russian an official language in Sevastopol

Meanwhile, tension remains high in the Crimea. In Sevastopol Russian became the official language for all documents. “In accordance with the rules of international law, taking into account that the Russian language is the most important for the majority of the population of the city, the administration of Sevastopol decided to use it as the official language in all documents in circulation,” reads in the resolution signed by the local government. In Sevastopol, more than 70 percent of the population is Russian-speaking.

Pro-Russian Soldiers occupy hospitals and airport Simferopol

A Simferopol after several hours of delays and confusing information from the airlines, who had spoken of a block of airspace and rumors of armed men in the control tower, would seem to be taken over air traffic. About thirty men armed pro-Russian has also occupied the main military hospital in Simferopol.

World Bank: three billion aid

“We are committed to supporting the Ukrainian people during this difficult time and hope that the situation in the country stabilizes soon,” said World Bank President Jim Yong Kim. They would be coming three billion Euros in support of the reform process.

NATO: radar planes over Poland and Romania

NATO, meanwhile, has decided to raise its radar planes flying over the skies of Poland and Romania to “monitor the crisis in Ukraine”, stating that the AWACS reconnaissance flights will be “exclusively” on the territory of the Alliance.

Crimean Tatar Ethnic “boycott the referendum”

“Boycott the referendum,” he made ​​it known that instead Andrei Krisko, president of the crimeana, which is the main group in the Crimean Tatar ethnicity in a press conference in Simferopol. “We do not want the annexation to Russia,” he said, and “we will not accept the result because the consultation does not have clear rules.”

#escidallagabbia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...