Ucraina, presidente: “Russia pronta a invadere”. Uccisi due attivisti a Donetsk – Ukrainian president: “Russia ready to invade.” Killed two activists in Donetsk

Il Parlamento crea la Guardia nazionale, mentre la Russia tiene sempre più nelle mani la penisola di Crimea. Arrestato oligarca vicino a Yanukovich. Usa e Ue pronti a passi seri contro Mosca

KIEV 

– “La Russia è pronta a invadere l’Ucraina”. Lo ha detto il presidente ucraino Oleksander Turchinov, aggiungendo anche di credere che gli sforzi della comunità internazionale possano porre fine all’aggressione e scongiurare così il rischio di un conflitto. Turchinov ha aggiunto che, quando le forze russe hanno preso il controllo della Crimea la scorsa settimana, altre unità si sono concentrate lungo il confine orientale dell’Ucraina “pronte per un’invasione del territorio ucraino in ogni momento”. E la tensione nelle province russofone è destinata a crescere ancora dopo l’uccisione di due manifestanti a Donetsk durante scontri tra le due fazioni.

A pochi giorni dal referendum di domenica sull’annessione della Crimea alla Russia, il Parlamento ucraino ha approvato la creazione della Guardia Nazionale, una nuova forza di polizia militarizzata, nelle cui fila saranno arruolati 60mila volontari.

 La mossa di Kiev avviene mentre la Russia tiene sempre più nelle mani la penisola di Crimea, il cui parlamento ha approvato una dichiarazione d’indipendenza e domenica va al voto per approvare la richiesta d’annessione alla Russia. Intanto Mosca ha inviato sei jet da caccia russi su-27 e tre aerei da trasporto militare con a bordo personale di terra in una base aerea in Bielorussia per rafforzare le difese aeree.

Secondo quanto ha affermato il capo del Consiglio nazionale di sicurezza e difesa ucraino Andriy Parubiy la nuova guardia nazionale “garantirà la sicurezza dello Stato, difenderà i confini ed eliminerà i gruppi terroristi”, un termine che Kiev usa per definire le milizie che hanno assunto il controllo in Crimea con il sostegno delle forze russe. Una persona è morta accoltellata in incidenti con manifestanti filo russi nella città orientale di Donestk: era un attivista pro-kiev e sarebbe stato accoltellato.

Intanto l’Occidente cerca di reagire per allentare la tensione. Oggi il segretario di Stato Usa, John Kerry, ha detto che se il referendum sulla Crimea andrà avanti già lunedì saranno intrapresi “passi seri” contro la Russia da parte di Stati Uniti e Europa. Prima dell’incontro a Londra domani, Kerry e il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov hanno discusso una proposta per risolvere la crisi in Ucraina al telefono.

L’incontro, fanno sapere fonti della Casa Bianca, è “l’ultima chance per la Rrussia per evitare nuove sanzioni”. Se andate avanti così sarà una catastrofe, ha detto invece Angela Merkel. “I danni ha aggiunto – saranno “enormi”, tanto politici che economici. L’Organizzazione per lo sviluppo e la cooperazione economica ha sospeso il processo di adesione della Russia all’Ocse per via della crisi ucraina. E ha annunciato l’intenzione di rafforzare la cooperazione con Kiev, che non fa parte dell’organizzazione.

Un episodio che rischia di sollevare nuove tensioni con Mosca è stato l’arresto a Vienna di Dmytro Firtash, uno dei più potenti oligarchi ucraini, vicino al premier deposto Viktor Yanukovich. E’ un magnate nel settore dei media, delle banche, del gas e del settore chimico ed è accusato di corruzione e di aver creato un’organizzazione criminale. Una sorta di segnale di avvertimento alla lobby di potere ucraina che si è formata ed è cresciuta all’ombra dei rapporti con Mosca.

#escidallagabbia

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Parliament created the National Guard, while Russia holds more and more into the hands of the Crimea peninsula. Arrested oligarch close to Yanukovych. U.S. and EU are ready to serious steps against Moscow

KIEV

– “Russia is ready to invade the Ukraine.” He said the Ukrainian president Oleksander Turchinov , adding to believe that the efforts of the international community can put an end to the aggression and avert the risk of a conflict. Turchinov added that , when Russian forces have taken control of the Crimea last week, other units were concentrated along the eastern border of Ukraine ” ready for an invasion of the territory of Ukraine at any time .” And the tension in Russian-speaking provinces is likely to grow even after the killing of two protesters in Donetsk during clashes between the two factions.

A few days before Sunday’s referendum on annexation of the Crimea to Russia, the Ukrainian Parliament approved the creation of the National Guard , a new militarized police force , in whose ranks 60 thousand volunteers will be enrolled .

The move comes as the Kiev Russia will take more and more in the hands of the Crimean peninsula , which parliament approved a declaration of independence and Sunday goes to the vote to approve the request for annexation to Russia. Meanwhile, Moscow has sent six Russian fighter jets on 27 – three military transport aircraft with onboard ground crew at an airbase in Belarus to strengthen air defenses .

In the words of the head of the National Security and Defence Council of Ukraine Andriy Parubiy the new National Guard ” will ensure the safety of the state, defend the borders and eliminate terrorist groups ” , a term used to define Kiev militias who have taken the control in the Crimea with the support of the Russian forces . One person died in an accident stabbed with pro-Russian demonstrators in the eastern city of Donestk was a pro-activist kiev and was stabbed.

Meanwhile, the West tries to react to release the tension . Today, U.S. Secretary of State , John Kerry, said that if the referendum on Crimea will go ahead as early as Monday will be conducted ” serious steps ” against Russia by the United States and Europe. Before the meeting in London tomorrow , Kerry and the Russian foreign minister Sergei Lavrov discussed a proposal to resolve the crisis in Ukraine over the phone.

The meeting , they know the sources of the White House, “the last chance for the Rrussia to avoid new sanctions.” If you go on like this it will be a disaster , said Angela Merkel instead . ” The damage he added – will be” huge ” , both political and economic. Organization for Economic Cooperation and Development has suspended the process of Russia’s accession to the OECD by the crisis in Ukraine . It has announced its intention to strengthen cooperation with Kiev, which is not part of the organization.

An incident that is likely to raise new tensions with Moscow was stopping in Vienna Dmytro Firtash , one of the most powerful Ukrainian oligarchs close to the deposed Prime Minister Viktor Yanukovych. It ‘ a mogul in the media sector , banks , gas and chemical industry and is accused of corruption and of having created a criminal organization. A sort of warning to the lobby of the Ukrainian power that was formed and grew in the shade of relations with Moscow.

#escidallagabbia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...