Ucraina, è guerra di sanzioni tra Usa e Russia. Obama: “Misure economiche”. Mosca reagisce – Ukraine, is the war of sanctions between the U.S. and Russia. Obama: “Economic measures.” Moscow reacts.

Kiev: “Lotteremo per la Crimea”. Ban ki-moon vede Putin: “Preoccupato”. Liberato il Comandante della marina ucraina. Ma i russi prendono il controllo di navi da guerra di Kiev a Sebastopoli

Kiev, 20 marzo 2014 – I leader dell’Ue sono riuniti a Bruxelles e si apprestano a varare nuove sanzioni contro la Russia per la crisi in Ucraina mentre ilParlamento di Kiev ha ribadito che il Paese è pronto a battersi per la Crimea. Le forze armate ucraine sono in “allerta da combattimento”, fa sapere il segretario del Consiglio della sicurezza nazionale e della Difesa. Il premier Arseniy Yatseniyuk avverte invece che l’esercito di Kiev è pronto a rispondere se le truppe russe tentassero di annetersi le regioni orientali ucraine russofone così come ha gia fatto con la Crimea a sud. Comunque il ministro della Difesa di Mosca, Serghei Shoigu ha rassicurato nel corso di una telefonata all’omologo Usa, Chuck Hagel, che le truppe russe che si stanno ammassando al confine con l’Ucraina, non invaderanno le regioni orientali russofone.

Tornando al fronte diplomatico, il summit Ue-Russia, previsto nel mese di giugno – ha riferito il presidente francese Francois Hollande – sarà cancellato.

L’AFFONDO DI OBAMA

“Gli Stati Uniti sono profondamente preoccupati per la situazione in Crimea”, ha detto il presidente americano, Barack Obama, parlando di “referendum illegale e movimenti illegittimi” delle truppe russe. Il presidente americano Barack Obama potrebbero imporre sanzioni su interi settori dell’economia russa, che avrebbero ripercussioni sull’economia della Russia, ha affermato lo stesso capo della Casa Bianca. “Se ci saranno ulteriori aggressioni da parte della Russia isoleremo sempre di più Mosca”, ha detto Obama, annunciando contestualmente nuove sanzioni: verrà penalizzato un numero maggiore di funzionari e banche russe. Obama ha poi detto che il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) deve agire rapidamente per aiutare l’Ucraina. Il sostegno americano agli alleati della Nato è “irremovibile”, ha assicurato Obama. “Rafforzeremo i legami di difesa a livello della Nato – ha aggiunto – e a livello energetico con i nostri partner”. Ma Obama lascia aperta la strada della diplomazia: “La Russia ha ancora un canale diplomatico, può ancora tornare indietro e cercare soluzione pacifica e diplomatica”.

CONTRO-SANZIONI DI MOSCA

La Russia reagisce con sue proprie sanzioni alle misure dell’Occidente per l’annessione della Crimea, pubblicando una lista fra nove funzionari dell’Amministrazione Obama e membri del Congresso a cui ha vietato l’ingresso sul territorio russo. Tra loro lo speaker della Camera dei reppresentanti, John Boehner, il leader della maggioranza democratica al Senato, Harry Reid, e il senatoreJohn McCain. Dopo l’estensione delle sanzioni dell’Ue e l’annuncio del presidente americano, Barack Obama, di misure contro altri individui della cerchia ristretta di Vladimir Putin e la minaccia di sanzioni anche contro “settori-chiave” dell’economia russa, è arrivata quindi la risposta di Mosca. Il ministero degli Esteri russo spiega che la reazione colpirà “gli Stati Uniti come un boomerang”. “Non ci deve essere alcun dubbio”, si legge ancora nel comunicato. “Risponderemo in maniera adeguata a ogni mossa ostile”.

GERMANIA

Parlando al Bundestag, il Parlamento tedesco, il cancelliere Angela Merkel ha anticipato che molto probabilmente sarà estesa la lista delle personalità russe destinatarie delle sanzioni, e che a Bruxelles si discuteranno anche misure economiche. Inoltre, il risultato delle tensioni con la Russia è che “al momento il G8 non esiste”, ha aggiunto il cancelliere riferendosi al gruppo informale degli Otto grandi di cui Mosca fa parte dalla metà degli anni ’90.

L’UCRAINA

Intanto il Parlamento ucraino ha approvato, su iniziativa del presidente a interim Olexander Turchinov, una risoluzione in cui Kiev si impegna a continuare la lotta per la “liberazione” della Crimea. Il testo è stato approvato con 274 voti a favore sui 303 deputati della Rada. “In nome del popolo ucraino, la Rada dichiara che la Crimea fu, è e sarà parte dell’Ucraina. Mai e in nessuna circostanza il popolo ucraino smetterà di lottare per liberare la crimea dagli occupanti, per quanto dura e prolungata sia questa lotta”, recita il documento nel documento. I deputati ucraini hanno chiesto a “tutti i membri della comunità internazionale di non riconoscere la ‘Repubblica di Crimea’ e l’annessione della Crimea e di Sebastopoli alla Russia”. E a Ginevra, in un briefing sullo stato dei diritti umani in Ucraina, il rappresentante di Kiev presso il Consiglio dei diritti umani dell’Onu, Yurii Klymenko, ha avvertito che ci sono “indicazioni secondo cui la Russia potrebbe preparare un intervento militare in piena regola nell’est e nel sud dell’Ucraina”, la parte russofona del Paese.

LE NAZIONI UNITE

Intanto il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-Moon, ha incontrato a Mosca il presidente Vladimir Putin e il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov. Il numero uno dell’Onu ha detto a Vladimir Putin di essere “profondamente preoccupato” per la crisi ucraina. “Come segretario generale Onu, naturalmente, non posso non provare profonda preoccupazione in relazione allo sviluppo della situazione in Ucraina e in Russia”, ha detto al presidente russo. “La storia dimostra che incidenti senza rilevanza possono condurre a spirali fuori da ogni controllo”, ha spiegato il Segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon. “Ho sottolineato”, ha sottolineato Ban, “che tutte le parti dovrebbero astenersi da azioni provocatorie in un quadro già fragile e teso”. “Siamo a un bivio”, ha proseguito, e “la storia ci giudicherà”.

IL FRONTE MILITARE

Avanza intanto la conquista sul terreno delle forze russe in Crimea. Dopo diverse basi nella penisola le truppe di Mosca hanno assunto il controllo di diverse navi da guerra della marina di Kiev a Sebastopoli, dove uomini armati sono saliti a bordo con la forza ma senza sparare un colpo. Il tricolore russo e la bandiera della marina russa sventolano su un molo del porto, dove sono ancorate due corvette della Marina ucraina. Le unità ‘assaltate’ sono la Lutsk e la Khmelnitsky. Inoltre in Crimea i soldati ucraini “stanno defezionando in massa” passando all’Armata rossa: lo riferisce il premier Serghiei Aksionov, citato da Interfax. Poche ore prima in Crimea era stato rilasciato il comandante delle Marina ucraina,ammiraglio Serhiy Gaiduk, catturato mercoledì mattina dopo che aveva negoziato l’abbandono della struttura con il capo della Flotta russa del Mar Nero, ammiraglio Alexander Vitko. Gaiduk è stato liberato insieme ad altre sette persone nei pressi di un posto di controllo a Chongar, prossimo all’Ucraina continentale.

#ESCIDALLAGABBIA

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Kiev: “We will fight for the Crimea.” Ban Ki-moon sees Putin: “Concerned”. Freed Commander of the Ukrainian Navy. But the Russians took control of warships in Sevastopol to Kiev

Kiev, March 20, 2014 – EU leaders gathered in Brussels and are preparing to launch new sanctions against Russia for the crisis in Ukraine in Kiev while Parliament reaffirmed that the country is ready to fight for the Crimea . The Ukrainian armed forces are in ” combat alert ” , tells the secretary of the National Security Council and Defense . Prime Minister Arseniy Yatseniyuk warns that the army instead of Kiev is ready to respond if the Russian troops attempted to annetersi the Russian-speaking eastern regions of Ukraine as well as it already did with the Crimea in the south. However, the Minister of Defense of Moscow, Sergei Shoigu has reassured during a phone call homologous Use , Chuck Hagel , that Russian troops are massing on the border with Ukraine, will not invade the Russian-speaking eastern regions .

Returning to the diplomatic front , the EU-Russia summit , scheduled in June – said the French president Francois Hollande – will be deleted .

The LUNGE OBAMA – ” The United States is deeply concerned about the situation in the Crimea ,” said the U.S. president , Barack Obama , speaking of ” referendum illegal and illegitimate movements ” of Russian troops. U.S. President Barack Obama could impose sanctions on entire sectors of the Russian economy , which would have an impact on the economy of Russia , said the head of the White House. ” If there will be further aggression by Russia’s increasingly isolate Moscow,” Obama said, announcing at the same time new sanctions will be penalized a larger number of officials and Russian banks . Obama then said that the International Monetary Fund (IMF) must act quickly to help Ukraine . U.S. support to NATO allies is ” adamant ” he assured Obama. “We will strengthen the bonds of defense at NATO – he added – and energy level with our partners.” But Obama leaves open the path of diplomacy : “Russia still has a diplomatic channel , it can still go back and look for peaceful and diplomatic solution .”

SANCTIONS AGAINST – THE MOSCOW – Russia responds with its own sanctions to measures of the West for the annexation of the Crimea, by publishing a list in nine officials of the Obama Administration and members of Congress who banned the entry on Russian territory . Among them reppresentanti the Speaker of the House , John Boehner , the leader of the Democratic majority in the Senate, Harry Reid, and Senator John McCain. After the extension of the EU sanctions and the announcement of U.S. President , Barack Obama, measures against other individuals of the inner circle of Vladimir Putin and the threat of sanctions even against ” key areas ” of the Russian economy , came so the answer to Moscow. The Russian Foreign Ministry says that the reaction strike “the United States as a boomerang .” ” There must be no doubt ,” reads the communiqué . ” We will respond appropriately to any hostile move .”

GERMANY – Speaking to the Bundestag , the German Parliament , Chancellor Angela Merkel has anticipated that most likely will be extended the list of Russian personalities are affected by the sanctions, and that Brussels will also discuss economic measures . In addition, the result of tensions with Russia is that ” at the time the G8 does not exist ,” he added , referring to the chancellor Informal Group of Eight major of Moscow which is part of the mid- 90s.

UKRAINE – Meanwhile, the Ukrainian Parliament approved the initiative of the President in the interim Olexander Turchinov , a resolution in which Kiev is committed to continue the struggle for the “liberation” of the Crimea. The text was approved with 274 votes in favor of the 303 deputies of the Rada. ” On behalf of the Ukrainian people , the Rada declared that the Crimea was, is and will be part of Ukraine. Never, under any circumstances, the Ukrainian people stop fighting to liberate the Crimea by the occupants , however hard and long is this fight , “reads the document in the document. The Ukrainian deputies have called on “all members of the international community not to recognize the ‘ Republic of Crimea ‘ and the annexation of the Crimea and Sevastopol to Russia .” And in Geneva, in a briefing on the state of human rights in Ukraine , the representative of Kiev at the UN Human Rights Council , Yurii Klymenko , warned that there are ” indications that Russia could prepare for a military intervention in full rule in the east and south of Ukraine , “the Russian-speaking part of the country.

UNITED NATIONS – Meanwhile, the UN secretary general, Ban Ki-moon , met with President Vladimir Putin in Moscow and the Russian Foreign Minister , Sergei Lavrov . The number one UN told Vladimir Putin it was “deeply concerned” about the crisis in Ukraine . ” As UN secretary general , of course, I can not but feel deep concern in relation to the development of the situation in Ukraine and in Russia,” he told the Russian president. ” History shows that no significant incidents can lead to spiral out of control ” , said the UN Secretary General , Ban Ki -moon. ” I pointed out ,” said Ban, ” that all parties should refrain from provocative actions in an already fragile and tense .” “We are at a crossroads ,” he continued, and ” history will judge us .”

FACE MILITARY – Advance meanwhile conquering the land of the Russian forces in the Crimea. After several bases in the peninsula Moscow ‘s troops took control of several warships of the Navy in Sevastopol to Kiev , where armed men boarded with power but without firing a shot. The Russian flag and the flag of the Russian Navy waving on a pier of the port, where they are anchored two corvettes of the Ukrainian Navy . The units ‘ attacked ‘ are the Lutsk and Khmelnitsky . Also in the Crimea Ukrainian soldiers ” are defecting en masse ” going to the Red Army : the report Prime Minister Sergei Aksionov , quoted by Interfax . A few hours earlier in the Crimea had been released the commander of the Ukrainian Navy , Admiral Serhiy Gaiduk , arrested Wednesday morning after he had negotiated the surrender of the structure with the head of the Russian Black Sea Fleet , Admiral Alexander Vitko . Gaiduk was released along with seven other people near a checkpoint in Chongar , continental neighbor Ukraine .

#ESCIDALLAGABBIA

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...